Contributo al Fondo di Garanzia 2022

Contributo al Fondo di Garanzia 2022

L'Intermediario Assicurativo iscritto nella sezione B al RUI ha l'obbligo di aderire al Fondo di Garanzia per i mediatori di assicurazione e riassicurazione costituito presso CONSAP (Fondo Broker) e di rinnovare l'iscrizione ogni anno.

In questo articolo scopri come e quanto ammonta il contributo al Fondo di Garanzia.

Fondo Broker 2022: modalità di pagamento

Il Decreto del Ministero dello sviluppo economico 12 agosto 2022 ha determinato la misura del contributo per l’anno 2022. Il contributo che gli aderenti devono versare al Fondo di garanzia, per l’anno 2022, è fissato nella misura dello 0,08% delle provvigioni acquisite dai mediatori di assicurazione e di riassicurazione nel corso dell’anno 2021. I versamenti devono essere effettuati entro il 31 ottobre 2022.

Entro lo stesso termine annuale i mediatori trasmettono al Fondo - a mezzo raccomandata a/r ovvero per posta elettronica certificata - una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, attestante le provvigioni acquisite nell'esercizio chiuso nell'anno solare precedente quello del versamento.

Accedi alla pagina CONSAP

Il Fondo può chiedere ulteriori documentazioni comprovanti le dichiarazioni acquisite e, ove occorre, segnalare al Ministero dello sviluppo economico l'opportunità di chiedere all'Ivass eventuali ulteriori verifiche.

Cos'è il Fondo di Garanzia per i Broker?

Il Fondo di Garanzia per i Broker è patrimonio autonomo, presso CONSAP, amministrato da un comitato di gestione, nominato con un decreto del Ministero dello Sviluppo Economico, per la durata di tre anni, composto da un dirigente del Ministero dello Sviluppo Economico, con funzioni di Presidente, un dirigente del Ministero dell'Economia e Finanze, un funzionario dell'IVASS, un funzionario Consap, un rappresentante delle Imprese di assicurazione e riassicurazione e da due rappresentanti degli Intermediari iscritti nella sezione del registro di cui all'art. 109- comma 2 - lett. b, del Codice delle Assicurazioni Private.

Il Fondo di Garanzia è stato istituito con la legge n. 792 del 28 novembre 1984, abrogata con l'entrata in vigore del Codice delle Assicurazioni Private- Decreto Legislativo n.209 del 7 settembre 2005.

Image

La funzione del Fondo di Garanzia

Il Fondo di Garanzia è stato creato per risarcire il danno patrimoniale causato agli assicurati e alle imprese di assicurazione o di riassicurazione derivante dall'esercizio dell'attività di mediatore assicurativo o riassicurativo che non sia stato risarcito dal broker o non sia stato indennizzato attraverso il contratto di assicurazione della responsabilità civile che lo stesso Intermediario ha l'obbligo di stipulare.

Il Fondo si alimenta con un contributo a carico degli Intermediari iscritti nella sezione B del RUI, determinato annualmente con decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, in comunione con l'IVASS e il Comitato di Gestione, in misura non superiore alle 0.50% delle provvigioni annualmente acquisite.

Accedi al sito CONSAP, alla pagina dedicata 

Per gli inadempienti: la cancellazione dal RUI

L'IVASS verifica anno per anno l'osservanza dell'obblighi annuali degli Intermediari iscritti nella sezione B.

I Broker, infatti, annualmente devono adempiere a tre obblighi:

  1. Polizza di Responsabilità Civile;
  2. Contributo di Vigilanza;
  3. Contributo Fondo di Garanzia.

L'inosservanza di uno di questi tre obblighi porta, secondo l'art.30, alla cancellazione dal Registro degli Intermediari.

 


Image

Ultimi articoli

Image

Cosa Possiamo fare per te?

© 2012 Intermediari Assicurativi - IAss Copyright UniFAD s.r.l. - PI./CF.: 01967470681 – C.S. €20.000,00 i.v. - www.unifad.it
Skin ADV