IVASS: reclami ricevuti nel 1° semestre 2021

IVASS: reclami ricevuti nel 1° semestre 2021

L’IVASS- Istituto di vigilanza sulle assicurazioni, ha pubblicato i dati aggregati dei reclami ricevuti dalle compagnie di assicurazione nel 1° semestre 2021.

 IVASS: reclami ricevuti nel 1° semestre 2021

Secondo i dati aggregati pubblicati dall’IVASS, le compagnie assicurative in Italia, nel 1° semestre 2021, hanno ricevuto dai consumatori 47.966 reclami, con un incremento del 2% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

La tabella che segue illustra la ripartizione dei reclami per tipologia di impresa (italiane, estere) e per comparto (vita, rami danni diversi da RC Auto, RC Auto), con evidenza delle variazioni percentuali rispetto al corrispondente semestre 2020:

Dal raffronto con i dati pubblicati per il 1° semestre 2020, le imprese italiane registrano una diminuzione dei reclami nei comparti vita (-3,7%) e RC Auto (-12,7%), a fronte di una crescita di rilievo dei reclami degli altri rami danni (+17,7%), riferita in particolare ai rami infortuni (+19,2%) e malattia (+52,7%). Per quanto riguarda le imprese estere, risultano in significativo incremento i reclami RC Auto (+32,1%) e vita (+54,8%), mentre si osserva un calo per gli altri rami danni (-3,2%).

Le variazioni descritte hanno determinato modifiche significative nella composizione percentuale dei reclami ricevuti dalle imprese italiane ed estere rispetto al 1° semestre 2020.

In particolare, per le prime si riduce l’incidenza dei reclami nel comparto RC Auto, in calo dal 46,2% al 40, 5% a fronte di un incremento del peso dei reclami relativi agli altri rami danni, in crescita dal 34,8% al 41,1%. In controtendenza i dati relativi alle imprese estere, per le quali, nell’ambito del rilevato trend in aumento, sale il peso dei reclami RC Auto (da 30,2% a 33,7%) e vita (da 19,2% a 25,1%), mentre i reclami relativi agli altri rami danni, pur mantenendosi prevalenti, mostrano una marcata riduzione (da 50,5% a 41,2%).

La presente pubblicazione accoglie, a differenza dal passato, i dati sui reclami ricevuti dagli intermediari iscritti nella Sezione D del RUI (banche, Sim, intermediari finanziari ex art. 106 del Testo Unico Bancario, Istituti di pagamento ex art. 114 septies del TUB, Poste italiane - Divisione servizi Bancoposta), a seguito degli obblighi di rilevazione introdotti dal Provvedimento IVASS n. 97 del 4 agosto 2020, in vigore dal 1° aprile 2021.

Il tempo medio di risposta ai reclamanti da parte delle imprese si mantiene sempre significativamente al di sotto del limite di 45 giorni previsto dal Regolamento n. 24/2008.

In merito all’esito, le imprese hanno accolto totalmente i reclami nel 27,6% dei casi; l’8,8% delle controversie si è concluso con una transazione. I reclami respinti sono stati pari al 54,6%. Il restante 9% risultava in fase istruttoria alla fine dell’anno.

Come di consueto, le tavole pubblicate contengono pulsanti interattivi che consentono di ordinare le imprese in base a varie chiavi (numero di reclami, indicatori “reclami/premi” e “reclami/10.000 contratti”).

 

Clicca qui per accedere ai dati completi

Ultimi articoli

Image

Cosa Possiamo fare per te?

Skin ADV