AIBA: aggiorniamo il sistema bonus-malus e la portabilità della scatola nera

AIBA: aggiorniamo il sistema bonus-malus e la portabilità della scatola nera

Fino ad ora le imprese di assicurazione estera godevano di un vantaggio ingiustificato, che dal 01 gennaio 2023 verrà interrotto. In questo articolo cosa ne pensa l’Associazione Italiana Brokers sulle novità introdotte.

AIBA: cosa ne pensa della modifica Ddl Concorrenza

Con la modifica introdotta dal Ddl Concorrenza, dal prossimo 1° gennaio 2023, si prevede l’estensione della procedura di risarcimento diretto per l’RC Auto anche alle imprese assicurative con sede legale in altri Stati europei che operano in Italia.

La modifica mira ad eliminare un potenziale trattamento discriminatorio a danno delle imprese italiane. Finora, infatti, le imprese comunitarie hanno potuto godere di un ingiustificato vantaggio, in quanto, non essendo obbligate al risarcimento diretto, hanno maggiori possibilità di praticare una tariffazione più concorrenziale.

Image
 

“Vediamo con favore questa misura del Ddl Concorrenza perchè ha il potenziale di apportare benefici tanto agli assicurati quanto al mercato stesso”, afferma il presidente di AIBA, Flavio Sestilli, che aggiunge: “Il provvedimento potrà consentire di correggere una situazione di asimmetria tra compagnie italiane ed estere operanti in Italia, favorendo una maggiore concorrenzialità e aiutando tutti i danneggiati a godere di una procedura di risarcimento univoca tra compagine italiane e straniere”.

Il risarcimento diretto (ex art. 139, Codice delle assicurazioni private) è applicabile solo in caso di sinistri che coinvolgono due veicoli e quando le lesioni del conducente danneggiato sono di “lieve entità”.

“L’estensione dell’indennizzo diretto – continua Sestilli – amplia la certezza del risarcimento del danno in caso di sinistro stradale e permette insieme di accedere all’indennizzo in tempi più rapidi, per una maggiore efficienza complessiva del servizio all’utente finale”.

AIBA: aggiorniamo il sistema bonus- malus e la portabilità della scatola nera

Sul tema dell’assicurazione auto, l’AIBA sostiene che è arrivato il momento di rivedere tutto il comparto, in particolare due aspetti: il superamento/aggiornamento del sistema bonus-malus e la portabilità della scatola nera.

Image
 

“Il sistema bonus-malus è diventato obsoleto e quindi meno efficace – afferma Sestilli – perché essendo basato su un unico parametro, il numero di sinistri, non è in grado di fornire una misurazione reale e adeguata del rischio”.

Con la legge 40/2007- la cosiddetta legge Bersani- è stata introdotta l’ereditarietà della classe di merito, e cioè l’opportunità di stipulare un nuovo contratto di assicurazione acquisendo la classe di merito del familiare convivente più virtuoso. Ciò ha portato al progressivo aumento degli assicurati nella classe più alta. “Questa dinamica ha ridotto la premialità del sistema che intendeva responsabilizzare i conducenti e premiare gli utenti più accorti e che provocano il minor numero di sinistri”, ha sottolineato Sestilli. “Una riforma del sistema bonus-malus richiede un approccio strutturato che dovrebbe mettere al centro un maggior numero di parametri, oltre ai soli sinistri, a cominciare dagli effettivi stili di guida di ciascuno. Questo ancora più importante di fronte al trend inflazionistico che stiamo registrando”.

Infine, in tema di scatola nera il presidente di AIBA ha detto: “Un altro elemento che conferma come il settore assicurativo auto, per come oggi in Italia, richieda interventi strutturali migliorativi quello posto recentemente da IVASS della non trasferibilità tra una compagnia e l’altra dei dati sulle abitudini di guida, che, in base ai rilievi dell’Autorità, limita la concorrenza e porta le compagnie a impostare strategie di prezzo orientate all’aumento del premio al crescere degli anni di permanenza. Riteniamo fondamentale che si apra un’approfondita riflessione sul tema e che si lavori nell’interesse e per una tutela sempre migliore degli utenti”.

Potrebbe interessarti:

---> News

---> Fare Rete

---> Chiedi all'esperto

---> Enti & Associazioni

---> Sezione Consumatore


Image
 

Ultimi articoli

Image

Cosa Possiamo fare per te?

© 2012 Intermediari Assicurativi - IAss Copyright UniFAD s.r.l. - PI./CF.: 01967470681 – C.S. €20.000,00 i.v. - www.unifad.it
Skin ADV