1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Genialpiù

GoogleFacebookTwitter

Regole di Comportamento

Regole di Comportamento degli Intermediari Assicurativi

Regole di Comportamento degli Intermediari Assicurativi - 4.0 out of 5 based on 5 votes
Valutazione attuale:  / 5
ScarsoOttimo 

regole comportamento intermediari 1Regole di comportamento per gli Intermediari Assicurativi

Il Codice delle assicurazioni private e il Regolamento IVASS 40/2018 individuano una serie di obblighi che si riferiscono all'attività di intermediazionepersonale e diretta, esclusa l'attività di intermediazione a distanza, per la quale valgono solo alcune regole delle seguenti elencate.

Leggi l'articolo per conoscerle.

Le Regole di Comportamento degli Intermediari Assicurativi

Quali sono gli obblighi e le regole di comportamento che gli Intermediari Assicurativi devono rispettare?

Le Secondo l'art. 52 del Regolamento 40/2018, i soggetti che devono seguire le regole di comportamento sono:

i) gli Intermediari assicurativi iscritti nella sezione A-B-C-D-E;

ii) gli addetti operanti all'interno del locali iscritti al RUI, salvo che per l'obbligo di separazione patrimoniale e l'obbligo di conservazione della documentazione.

iii) le imprese di assicurazione e riassicurazione e relativi dipendenti.

L'attività di Intermediario non è compatibile con la carica di amministratore, direttore generale sindaco o suo collaboratore ai sensi dell'articolo 2403-bis del Codice Civile.

Nello svolgimento delle attività, secondo l'articolo 54, gli Intermediari devono:

a) comportarsi con diligenza, correttezza, trasparenza e professionalità nei confronti dei contraenti e degli assicurati;
b) osservare le disposizioni legislative e regolamentari, anche rispettando le procedure e le istruzioni a tal fine impartite dalle imprese per le quali operano;
c) acquisire le informazioni necessarie a valutare le esigenze assicurative e previdenziali dei contraenti ed operare in modo che questi ultimi siano sempre adeguatamente informati;
d) agire in modo da non recare pregiudizio agli interessi dei contraenti e degli assicurati.

Gli intermediari inoltre sono tenuti:
1. alla tutela degli interessi dei clienti.
2. a dare l'informativa precontrattuale e le modalità dell'informativa stessa.
3. a fornire l'adeguatezza dei contratti offerti e la documentazione da consegnare ai contraenti con particolare riferimento ai rami danni, considerato che nel Vita il modus operandi è già stato sufficientemente tracciato dall'IVASS e dal mercato.
4. all'adempimento delle obbligazioni pecuniarie.
5. alla valutazione dell'adeguatezza della polizza dei contratti collettivi.
6. a dare l'informativa adeguata prima che il contraente sia vincolato da un contratto di assicurazione a distanza o per telefono e a rendere possibile l'identificazione dell'intermediario nonchè l'accertamento della sua iscrizione al registro qualora la stipula si verifichi via internet.

Link utili:

Come diventare Interemdiario Assicurativo sezione E

Guida completa Aggiornamento Professionale IVASS

       Seguici sulle nostre pagine social

                         Facebook

                         LinkedIn

AREA Aree monotematiche

Glossario Il glossario assicurativo di IAss

News

Attività dell'IVASS

Guida Intermediario

Normative

IAss Lavoro

Consulenza

Contatti

Link Utili

IAss - Redazione

Telefono Informazione Corsi IAss 085 8421966 Nuovo Numero

Risponde New Way Web Agency
Mail per informazione corsi AssicurativiThis email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Partner Assicurativo

Formazione - Info

Servizi per Intermediari

Sponsor IAss


Software per intermediari assicurativi


Software per intermediari assicurativi

Mappa Lavoro

 

mappa-lavoro

 

Iscriviti alla Newsletter

ISCRIVITI per ricevere tutte le novità sui CORSI IVASS, INTERMEDIARI ASSICURATIVI, MEDIATORI CREDITIZI... E TANTO ALTRO