1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
corso-ivass-gratuito-rcauto

GoogleFacebookTwitter

Provvedimento IVASS n. 90/2019- modifiche alle sanzioni amministrative

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

ProvvedimentoIVASS90Provvedimento n. 90 del 05 novembre 2019

Il Provvedimento IVASS va a modificare il Regolamento IVASS n.39 del 02 agosto 2018, in merito alla procedura di irrogazione delle sanzioni amministrative e le disposizioni attuative - Sanzioni e procedimenti sanzionatori.

Il Reg. IVASS n.39 modificato dal Provvedimento IVASS n.90

Articolo 1 (Modifiche al regolamento IVASS n. 39 del 2 agosto 2018)

 

L’articolo 2 (Definizioni) è modificato come segue:

 

a) nella lettera d) le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

L’articolo 6 (Servizi competenti all’accertamento e alla contestazione delle violazioni) è modificato come segue:

a) nel comma 1, la lettera d) è sostituita da: “d) Servizio Vigilanza Condotta di mercato”; b) il comma 2, è sostituito da: “2. I Servizi di cui al comma 1 trasmettono al Servizio Sanzioni e Liquidazioni, secondo le rispettive attribuzioni e per la successiva fase istruttoria anche davanti al Collegio di garanzia, gli atti relativi al procedimento”; c) il comma 3 è soppresso; d) il comma 4, è sostituito da: “4. Il Servizio Sanzioni e Liquidazioni, tramite la Segreteria del Collegio, trasmette al Collegio di garanzia per la successiva fase istruttoria gli atti relativi ai procedimenti riguardanti gli intermediari indicati all’articolo 4, comma 1, lettere g), h) e i) e le persone fisiche di cui al comma 2, lettera d), fatti salvi quelli relativi ai procedimenti in materia di antiriciclaggio.”; e) nel comma 5, dopo “comma 1”, sono eliminate le parole “, lettere a), b) ed e)”. Nel primo e nel secondo periodo le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite con le parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

L’articolo 7 è modificato come segue:

 

a) la rubrica è sostituita da “(Servizio responsabile del procedimento)”; b) il comma 1, è sostituito da: “1. Il Servizio Sanzioni e Liquidazioni è l’unità organizzativa responsabile dei procedimenti sanzionatori.”

 

L’articolo 12 (Contestazione delle violazioni), comma 3, è modificato come segue:

 

a) la lettera h) è sostituita da: “h) l’indicazione del Servizio Sanzioni e Liquidazioni oppure del Collegio di garanzia quale soggetto competente all’istruttoria del procedimento al quale devono essere indirizzate, preferibilmente tramite posta elettronica certificata (PEC), le controdeduzioni scritte e la richiesta di audizione con l’indicazione dei relativi indirizzi di posta elettronica certificata (PEC).”; b) la lettera i) è soppressa.

 

L’articolo 15 (Presentazione di controdeduzioni scritte e di richiesta di audizione) è modificato come segue:

 

a) nel comma 1 le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”. È eliminato l’ultimo periodo; b) nel comma 2 le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

L’articolo 16 (Soggetti competenti all’istruttoria del procedimento) è modificato come segue:

 

a) il primo periodo del comma 1 è sostituito da: “1. Il Servizio Sanzioni e Liquidazioni cura l’istruttoria di tutti i procedimenti sanzionatori ad eccezione di quelli avviati nei confronti dei soggetti indicati al comma 2.”; b) il comma 2 è sostituito da: “2. Il Collegio di garanzia cura l’istruttoria dei procedimenti avviati nei confronti degli intermediari indicati all’articolo 4, comma 1, lettere g), h) ed i) e dei soggetti di cui al comma 2, lettera d) del medesimo articolo, avvalendosi del supporto tecnico organizzativo della Segreteria del Collegio presso il Servizio Sanzioni e Liquidazioni.”; c) nel comma 3 le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

La rubrica della Sezione I è sostituita da: “Istruttoria del Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

L’articolo 18 è modificato come segue:

 

a) nella rubrica le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”; b) nel comma 1 le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”: - le lettere a), b), c), f), g), h), i) ed l) sono soppresse; - nella lettera d) dopo la parola “procedimento” è aggiunta l’espressione “ivi compresa la relazione tecnica di cui al comma 2”; nella lettera e), il secondo alinea è soppresso; nel quarto alinea le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni” c) Il comma 3 è sostituito da: “3. In assenza di memorie difensive e di richiesta di audizione la relazione tecnica di cui al comma 2 è trasmessa senza gli elementi indicati nei punti 2.1. e 2.5..”; d) nei commi 4, 4-bis e 5 le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

L’articolo 19 (Composizione e struttura del Collegio di garanzia) è modificato come segue:

 

 

a) nel comma 3 le parole “Servizio Vigilanza Intermediari” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

 

L’articolo 21 (Adunanza delle Sezioni in seduta comune) è modificato come segue:

 

a) il comma 2 è sostituito da: “2. All’adunanza delle Sezioni riunite in seduta comune partecipano, senza diritto di voto, il Capo del Servizio che ha accertato e contestato la violazione e il Capo del Servizio Sanzioni e Liquidazioni ovvero un loro rappresentante all’uopo delegato.”.

 

 

L’articolo 24 è modificato come segue:

 

 

a) nella rubrica le parole “del Servizio Vigilanza Intermediari” sono sostituite dalle parole “dei Servizi che accertano e contestano le violazioni”; b) il comma 1 è sostituito da: “1. I Servizi che accertano e contestano le violazioni per i procedimenti sanzionatori avviati nei confronti dei soggetti indicati all’articolo 4, comma 1, lettere g), h) ed i) e comma 2, lettera d): - le lettere a), b), c), d), e), g), k), l), m) e n) sono soppresse; - nella lettera f) la parola “trasmette” è sostituita dalla parola “trasmettono” - nella lettera h) la parola “partecipa” è sostituita dalla parola “partecipano” e la parola “suo” è sostituita dalla parola “loro”; - nella lettera i) sono soppressi il primo, secondo, quarto e quinto alinea; nel terzo alinea le parole “indica all’intermediario, anche avvalendosi del supporto tecnico di altri Servizi dell’Istituto,” sono sostituite dalla parola “individuano”; il sesto alinea è sostituito: “verificano l’idoneità delle misure adottate”; nel settimo alinea la parola “valuta” è sostituita dalla parola “valutano”; nell’ottavo alinea la parola “predispone” è sostituita dalla parola “predispongono”; - nella lettera j) la parola “provvede” è sostituita dalla parola “provvedono”; dopo le parole “per l’adempimento” sono soppresse le parole “anche avvalendosi del supporto tecnico di altri Servizi dell’Istituto”;

 

Dopo l’articolo 24 (Adempimenti dei Servizi che accertano e contestano le violazioni) è introdotto il seguente articolo:

 

 

“Art. 24-bis (Adempimenti del Servizio Sanzioni e Liquidazioni) 1. Il Servizio Sanzioni e Liquidazioni, in quanto unità organizzativa responsabile dei procedimenti sanzionatori avviati nei confronti dei soggetti indicati all’articolo 4, comma 1, lettere g), h) ed i) e comma 2, lettera d), nonché struttura incaricata di fornire supporto tecnico organizzativo al Collegio di garanzia per i procedimenti stessi: a) cura i rapporti con il Collegio di garanzia ed il funzionamento della Segreteria del Collegio stesso; b) effettua, su richiesta del Collegio di garanzia, supplementi istruttori e integrazioni delle risultanze documentali in atti; c) partecipa senza diritto di voto, tramite un proprio rappresentante, alle adunanze del Collegio di garanzia; d) per le fattispecie di cui all’articolo 324-quinquies, commi 2 e 6, del Codice (accertamento unitario di violazioni della stessa indole): - comunica all’intermediario gli interventi necessari per eliminare la disfunzione e il termine per l’adozione degli interventi correttivi, qualora non ancora effettuati in tutto o in parte; - richiede all’intermediario di comunicare al Servizio Sanzioni e Liquidazioni l’avvenuta adozione delle misure correttive necessarie; - comunica all’intermediario gli esiti dell’idoneità delle misure adottate; e) trasmette al Direttorio integrato o ai soggetti da questo delegati la proposta formulata dal Collegio di garanzia corredata, ove previsto, dalla relazione di cui all’articolo 24, comma 1, lettera i) o lettera j); f) trasmette ai destinatari delle contestazioni la proposta formulata dal Collegio di garanzia nell’ipotesi prevista dall’articolo 26, comma 4, corredata, ove predisposta, dalla relazione di cui all’articolo 24, comma 1, lettera i) o lettera j); g) consente ai destinatari dell’atto di contestazione l’accesso agli atti del procedimento.”.

 

 

L’articolo 25 (Trattazione del procedimento dinnanzi al Collegio di garanzia) è modificato come segue:

 

 

a) nel comma 2 le parole “Servizio Vigilanza Intermediari” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”; b) nel comma 3 le parole “Servizio Vigilanza Intermediari” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

L’articolo 26 (Delibera del Collegio di garanzia) è modificato come segue:

 

 

a) nel comma 3 il primo periodo è sostituito dalle parole “La delibera del Collegio contiene la proposta di irrogazione della sanzione ai sensi di legge, ivi inclusa l’adozione della dichiarazione pubblica, o di archiviazione del procedimento, ed è trasmessa al Servizio Sanzioni e Liquidazioni per il successivo inoltro al Direttorio integrato o ai soggetti da questi delegati”.

 

L’articolo 28 (Decisione) è modificato come segue: a) nel comma 2 le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

L’articolo 30 (Comunicazione, notifica e pubblicazione del provvedimento conclusivo) è modificato come segue:

 

 

a) nel comma 1 è eliminato il secondo periodo.

 

L’articolo 33 (Accesso agli atti del procedimento sanzionatorio) è modificato come segue:

 

 

a) nel comma 3 le parole “Servizio Sanzioni o al Servizio Vigilanza Intermediari” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

L’articolo 34 (pagamento della sanzione) è modificato come segue:

 

 

a) nei commi 3 e 5 le parole “Servizio Sanzioni o Servizio Vigilanza Intermediari” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

 

L’articolo 35 (Pagamento rateale della sanzione) è modificato come segue:

 

 

a) nel comma 1 le parole “Servizio Sanzioni o Servizio Vigilanza Intermediari” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

Dopo l’articolo 37 (Disposizioni transitorie) è introdotto il seguente articolo:

“Art. 37-bis (Modifiche ai regolamenti IVASS n. 1 e n. 2 dell’8 ottobre 2013) 1. Nel regolamento IVASS n. 1 dell’8 ottobre 2013 le parole “Servizio Vigilanza Intermediari” sono sostituite dalle parole “Servizio Vigilanza Condotta di mercato” e le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”. 2. Nel regolamento IVASS n. 2 dell’8 ottobre 2013 le parole “Servizio Vigilanza Intermediari Assicurativi” sono sostituite dalle parole “Servizio Vigilanza Condotta di mercato”, ad eccezione degli articoli 10, comma 5, e 14, comma 1 nei quali le parole “Servizio Vigilanza Intermediari Assicurativi” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”. 21. Nell’Allegato n. 1 le parole “Servizio Sanzioni” sono sostituite dalle parole “Servizio Sanzioni e Liquidazioni”.

 

Articolo 2 (Ambito di applicazione)

 

Le disposizioni del presente Provvedimento di cui all’articolo 1, comma 20, si applicano ai procedimenti sanzionatori in corso ed a quelli che saranno avviati in relazione a violazioni commesse fino alla data del 30 settembre 2018. 2. Le disposizioni del presente Provvedimento, ad eccezione di quelle previste dall’articolo 1, comma 20, si applicano ai procedimenti sanzionatori in corso ed a quelli che saranno avviati in relazione a violazioni commesse dalla data del 1° ottobre 2018.

 

Articolo 3 (Pubblicazione ed entrata in vigore)

 

1. Il presente Provvedimento è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, nel Bollettino dell’IVASS e sul suo sito istituzionale ed entra in vigore dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

 

       Seguici sulle nostre pagine social

                         Facebook

                         LinkedIn

AREA Aree monotematiche

Glossario Il glossario assicurativo di IAss

News

Attività dell'IVASS

Normative

Consulenza

Contatti

Link Utili

IAss - Redazione

Telefono Informazione Corsi IAss 085 8421966 Numero

Risponde New Way Web Agency
Mail per informazione corsi AssicurativiThis email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere le notizie sull'IVASS, le informazioni utili per gli Intermediari, le scadenze e ogni mese per te l'Agenda dell'Intermediario Assicurativo

Partner Assicurativo

Formazione - Info

Servizi per Intermediari

Sponsor IAss


Software per intermediari assicurativi


Software per intermediari assicurativi

Mappa Lavoro

 

mappa-lavoro