1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Genialpiù

GoogleFacebookTwitter

News Intermediari

ANIA 2019: intervento del Presidente dell'IVASS, Fabio Panetta

ANIA 2019: intervento del Presidente dell'IVASS, Fabio Panetta - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

ania-2019Assemblea annuale ANIA: intervento del Presidente IVASS

Il 10 luglio 2019, a Roma, c'è stata l'assemblea annuale dell'ANIA - Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, della Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati e del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte.

Tra gli argomenti discussi: Ambiente, Amministrazione, Ania, Assicurazioni, Banche, Cassazione, Cibernetica, Demografia, Digitale, Economia, Europa, Fisco, Impresa, Incidenti, Industria, Internet, Investimenti, Ivass, Mercato, Occupazione, Pil, Politica, Previdenza, Sanita', Sicurezza, Tecnologia, Unione Europea, Utenti, Welfare.

In questo articolo, l'intervento di Fabio Panetta, Presidente dell'IVASS - Istituto per la vigilanza delle Assicurazioni.

ANIA 2019: intervento di Fabio Panetta

Un'assemblea organizzata dall'ANIA stessa, con l'intento di fare un pò il punto della situazione sul mercato assicurativo.

L'intervento anche di Fabio Panetta, Presidente dell'IVASS ( Clicca qui per conoscere Fabio Panetta ).

"Il peso del settore assicurativo va aumentando nel tempo: nel periodo 2013-2018, che ha visto crescere del 9 per cento le attività finanziarie delle famiglie, la quota delle riserve del ramo vita si è ampliata in modo ancor più significativo, passando dall’11,7 per cento delle attività finanziarie nel 2013 a quasi un quinto delle stesse a fine 2018."

Clicca qui per vedere tutta l'assemblea

Il Presidente dell'IVASS aggiunge che i titoli di Stato sono 360 miliardi, in prevalenza italiani, cui si aggiungono quasi 140 miliardi in obbligazioni societarie e 94 miliardi in azioni e partecipazioni. Una parte di queste risorse può essere destinato alle opere infrastrutturali con un orizzonte di investimento di medio e lungo periodo e al finanziamento delle imprese di dimensioni medie e piccole.

Il permanere di bassi tassi d’interesse pone in prospettiva sfide all’intero sistema assicurativo europeo, richiedendo una riflessione sui prodotti offerti e sulla composizione del portafoglio investimenti, nonché sull’esigenza di adeguare i livelli di efficienza operativa delle compagnie. È in crescita anche la componente “danni – non auto”, che va a colmare, sebbene con velocità ancora insufficiente, un ritardo di protezione che resta un problema e una sfida per il sistema Paese, per il settore e per i singoli individui. Non dimentichiamo che un elevato livello di protezione diminuisce la vulnerabilità delle persone e delle imprese agli eventi incerti, consentendo alle prime di aumentare i consumi e alle seconde di espandere gli investimenti.

Dietro queste dinamiche dei comparti vita e danni incidono due aspetti strutturali meritevoli di particolare attenzione: il trend sociodemografico e la transizione verso un’economia a più basso impatto ambientale.

Per quanto riguarda il trend demografico: "L’Italia, da un punto di vista demografico, se da un lato gode in maggior misura dei vantaggi della longevità, dall’altro deve far fronte più di altri paesi alle sfide poste dall’invecchiamento della popolazione e dalla denatalità."

Allo stesso modo, il settore assicurativo può contribuire "nella transizione verso una economia circolare, ecosostenibile, a bassa emissione di carbonio e più resiliente ai mutamenti climatici". 

E aggiunge Panetta: "Credo si debba dare giusta enfasi a questa maggiore sensibilità europea. Il continente che per primo si pose, nel secolo scorso, il problema della previdenza sociale e del benessere dei suoi cittadini nella fase della vecchiaia, è oggi all’avanguardia nell’affrontare con serietà e lungimiranza le questioni del clima e dell’ambiente, con l’importante differenza, rispetto ad allora, che solo risposte globali e cooperative possono essere realmente efficaci per il benessere ambientale dell’intero pianeta."

Ma in tutto questo, di fondamentale per l'IVASS resta la tutela del consumatore: "lo dimostrano le tematiche che ci hanno impegnato negli ultimi anni, dalla soluzione del problema delle polizze dormienti alla promozione di contratti semplici e chiari; dalla caccia ai siti internet irregolari, scovati anche su segnalazione dei consumatori, alla lotta alle frodi RC auto, realizzata con l’ausilio dei Big Data e sistemi di intelligenza artificiale."

Clicca qui per accedere all'intervento integrale di Panetta

 

Link utili:

Cos'è l'ANIA

Come diventare Intermediario Assicurativo

Patrimonio Immobiliare Assicurativo

 

       Seguici sulle nostre pagine social

                         Facebook

                         LinkedIn

AREA Aree monotematiche

Glossario Il glossario assicurativo di IAss

News

Attività dell'IVASS

Guida Intermediario

Normative

IAss Lavoro

Consulenza

Contatti

Link Utili

IAss - Redazione

Telefono Informazione Corsi IAss 085 8421966 Numero

Risponde New Way Web Agency
Mail per informazione corsi AssicurativiThis email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. 

Partner Assicurativo

Formazione - Info

Servizi per Intermediari

Sponsor IAss


Software per intermediari assicurativi


Software per intermediari assicurativi

Mappa Lavoro

 

mappa-lavoro

 

Iscriviti alla Newsletter

ISCRIVITI per ricevere tutte le novità sui CORSI IVASS, INTERMEDIARI ASSICURATIVI, MEDIATORI CREDITIZI... E TANTO ALTRO