Chiedi ai nostri consulenti

Compila questo modulo con tutte le informazioni richieste
Uno dei consulenti specializzati ti risponderà il prima possibile

Si prega di compilare il campo richiesto.
Si prega di compilare il campo richiesto.
Si prega di compilare il campo richiesto.
Si prega di compilare il campo richiesto.
Si prega di compilare il campo richiesto.
Si prega di compilare il campo richiesto.

Dal cambio società non ho firmato nessun nuovo mandato: come devo fare?

Dal cambio società non ho firmato nessun nuovo mandato: come devo fare?

Essere a norma IVASS è di fondamentale importanza per il lavoro dell’Intermediario Assicurativo. Tante sono le norme e le specifiche da seguire, alcune molto complesse, soprattutto per quanto riguarda tutto l'aspetto sulle normative di antiriciclaggio. Ecco perché abbiamo creato questa rubrica “I Pareri dei Consulenti”.

Dal cambio società non ho firmato nessun nuovo mandato: come devo fare?

Domanda: Ho lavorato molti anni come sub agente di una società (agenzia di assicurazioni) che nel 2016 è stata liquidata e, successivamente ne è stata costituita una nuova dove sono entrate a far parte altre due agenzie. dal 2016 ad oggi nulla è cambiato nello svolgimento del mio lavoro se non per il fatto che non mi è stato fatto firmare nessun nuovo mandato. Cosa posso fare in questo caso, non avrebbero l'obbligo di darmi un nuovo mandato con la nuova società? 

La risposta della nostra esperta Rita Crocitto.

"Possiamo dire che Lei ha lavorato per anni per conto di un'agenzia quale subagente che in seguito è stata liquidata. Successivamente ha iniziato a lavorare con la nuova società che è stata creata, svolgendo la stessa attività di collaborazione, ma purtroppo in assenza di un nuovo contratto di collaborazione con la nuova referente.

Come correttamente Lei fa notare, i contratti di collaborazione con gli iscritti in sez. E del RUI devono essere formalizzati in forma scritta e a seguito di una trattativa con il professionista/collaboratore. La mancanza di tale accordo scritto è contrario alla normativa da diversi punti di vista. 

Certamente nei Suoi confronti che, in quanto lavoratore ha diritto ad avere un documento sottoscritto da lei e dal rappresentante dell'agenzia che attesti la Sua attività a favore dell'agenzia stessa e ne disciplini gli ambiti di collaborazione. Non per ultimo, l’accordo scritto la mette al riparo da dubbi in caso di controversia circa il pagamento delle provvigioni riguardo ai contratti da Lei intermediati.

Dal punto di vista degli obblighi di osservanza della normativa assicurativa, faccio presente che anche l'agenzia ha l'obbligo di formalizzare gli accordi di collaborazione con i suoi ‘subagenti’ in quanto tale documento diventa lo strumento con cui veicolare informazioni circa le linee guida che l'impresa di assicurazione preponente e la prova che l'agenzia ha trasmesso tali indicazioni, oltre alle stesse indicazioni di tipo organizzativo inerenti l’agenzia che la stessa ha l’obbligo di comunicare a tutti i propri addetti, personale e collaboratori, ad esempio in tema di gestione del reclamo, in tema di adempimento degli obblighi antiriciclaggio e oggi, non meno importante circa le modalità di adempimento delle regole in tema di POG. (Product Oversight Governance) dettate da IVASS, che completano la disciplina normativa relativa ai requisiti in materia di governo e controllo del prodotto. Abbiamo visionato, anche per Sua conoscenza, la sua posizione presso il RUI, da cui risulta avere un unico intermediario principale referente nella società agenziale."

Potrebbe interessarti:

---> News

---> Fare Rete

---> Chiedi all'esperto

---> Enti & Associazioni

---> Sezione Consumatore

Ultimi articoli

Image

Cosa Possiamo fare per te?

© 2012 Intermediari Assicurativi - IAss Copyright UniFAD s.r.l. - PI./CF.: 01967470681 – C.S. €20.000,00 i.v. - www.unifad.it
Skin ADV