1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

GoogleFacebookTwitter

Contrassegno elettronico: controlli anche da semafori, ZTL e tutor

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

contrassegno elettronico assicurativoCon la Circolare n. 62/2013, l'Agenzia per l’Italia Digitale ha reso pubbliche le Linee guida per il contrassegno generato elettronicamente, redatte nell’osservanza dell’articolo 23-ter, comma 5 del Codice dell’Amministrazione Digitale.
La Circolare definisce le modalità tecniche relative alla generazione, all’apposizione e alla verifica del contrassegno riportato elettronicamente che può sostituire a tutti gli effetti di legge la firma autografa.

Prima di passare completamente al contrassegno elettronico però attraverseremo un periodo di transizione dove bisognerà tenere con se anche la documentazione cartacea. Il contrassegno elettronico sarà introdotto definitivamente tra 2 anni.

Questo dispositivo non è altro che una sequenza di bit codificata, valido a rappresentare un documento amministrativo informatico, attraverso il quale è possibile effettuare la verifica della corrispondenza della copia analogica al documento originale e soprattutto in grado di contrastare i casi di contraffazione.

Tale tecnologia è inoltre una valida risposta nei casi in cui il cittadino richieda a un’amministrazione un proprio certificato da utilizzare nei rapporti tra privati.
Ma facciamo un po’ di chiarezza ora tra la dematerializzazione del contrassegno assicurativo ed il contrassegno elettronico:
Il ministero delle Sviluppo economico ha precisato che l'abolizione del contrassegno dell'assicurazione Rc Auto non comporterà l'obbligo di installare un nuovo dispositivo a bordo.

Sostanzialmente con l'introduzione del contrassegno elettronico, sui veicoli non ci sarà più alcun tagliando o dispositivo. Le forze dell’ordine effettueranno controlli sulla validità delle polizze auto con apparecchiature speciali in grado di leggere la targa, che sarà poi trasmessa in tempo reale al l’archivio centrale della Polizia, alla Motorizzazione e all’Ania.

Inoltre, anche tutti gli apparecchi di rilevamento della velocità, sui semafori, le ZTL, ecc. saranno riomologati e resi idonei per le verifiche assicurative. Questo rivoluzionamento del sistema di controllo richiederà un cambio dell’articolo 201 del Codice della strada che regolamenta proprio i controlli automatici. Tutti i sistemi, dopo aver accertato che non stiamo commettendo alcuna infrazione, trasmetteranno la nostra targa all'archivio centrale, che farà i controlli sull’assicurazione.

In caso di copertura assicurativa assente, partirà un verbale per evasione dell'obbligo assicurativo di 841 euro e sequestro del veicolo,  riducibili a 210,25 se la copertura viene riattivata entro 30 giorni dalla scadenza.

Contrariamente all’idea di contrassegno elettronico, va precisato che quando fu proposta la dematerializzazione del contrassegno assicurativo, alcune aziende proposero l’adozione dei propri apparati come scatole nere e centraline elettroniche, capaci di memorizzare informazioni rilevanti ai fini di ulteriori controlli come ad esempio la data di revisione e quella di scadenza del bollo.

Alla fine ha prevalso… il buon senso.

AREA Aree monotematiche

Glossario Il glossario assicurativo di IAss

News

Attività dell'IVASS - ISVAP

Normative

IAss Lavoro

Consulenza

Contatti

Link Utili

Partner Assicurativo

Formazione - Info

Servizi per Intermediari

Sponsor IAss


Software per intermediari assicurativi

Mappa Lavoro

 

mappa-lavoro

 

Iscriviti alla Newsletter

ISCRIVITI per ricevere tutte le novità sui CORSI IVASS, INTERMEDIARI ASSICURATIVI, MEDIATORI CREDITIZI... E TANTO ALTRO