1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

GoogleFacebookTwitter

Guida all'acquisto di polizza

Assicurazioni: Scatola Nera o Dash Cam?

Assicurazioni: Scatola Nera o Dash Cam? - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Valutazione attuale:  / 1

scatola nera autoUno dei problemi più grandi in Italia per i consumatori automobilisti è il pagamento della polizza assicurativa.

Negli ultimi anni i costi delle polizze stanno lievitando vertiginosamente, un fenomeno che interessa specialmente al sud dove i tassi percentuali di frode ai danni delle compagnie assicurative sono molto elevati e trovare una polizza  vantaggiosa diventa spesso un’impresa ardua dove solo i più tenaci ne escono con un costo conveniente.

Questo anche grazie all’arrivo in nostro soccorso dei comparatori di polizze assicurative che seppur con molta diffidenza tra gli automobilisti, stanno via via prendendo piede e il loro utilizzo sta diventando a portata di tutti.

Ma cosa bisogna effettivamente fare per ottenere un polizza RC Auto ad un costo davvero vantaggioso?

Oggi la tecnologia si sta diffondendo moltissimo nella nostra società e al fine di offrire sempre una panoramica chiara alla nostra agenzia assicurazione, sta via via prendendo piede l’installazione della "scatola nera" sull’auto.

La scatola nera, è chiamata anche registratore dati EDR, ed è congegno tecnologico dotato di un dispositivo satellitare ( GPS ) per la geo-localizzazione ed è inoltre in grado di registrare la velocità, la frenata delle auto e, di fondamentale importanza, la dinamica di un ipotetico sinistro.

Leggi tutto...

Viaggia sicuro con Holins

Viaggia sicuro con Holins - 5.0 out of 5 based on 15 votes
Valutazione attuale:  / 15

Ogni viaggio racchiude un’esperienza unica e indimenticabile che va assaporata nella sua interezza lasciandosi alle spalle le preoccupazioni e le tensioni della vita quotidiana. Un’assicurazione viaggio Holins rappresenta la soluzione migliore per vivere le proprie vacanze senza pensieri e godere al massimo del soggiorno al riparo da rischi ed eventuali imprevisti.

La polizza di assicurazioni viaggio Holins è un acquisto indispensabile per garantirsi una vacanza serena: non solo è in grado di fornire una copertura efficace per emergenze e furti ma offre anche un’assicurazione in caso di rinvio o cancellazione del viaggio.

L’esperienza di Holins nel settore delle assicurazioni viaggi prevede una copertura totale per vacanze e viaggi di lavoro e mette a disposizione del cliente una conoscenza del mercato e delle dinamiche relative alle polizze assicurative in grado di individuare le migliori soluzioni ai prezzi più convenienti.

Holins offre una vasta gamma di possibilità per stipulare assicurazioni viaggio competitive e adatte alle proprie esigenze tra cui un’assicurazione viaggio singolo, un’assicurazione annuale e una polizza cancellazione viaggio. Ciascuna di queste soluzioni si adatta a necessità specifiche, dal viaggiatore occasionale a coloro che compiono più viaggi nel corso dell’anno.

Una partenza senza pensieri è il miglior investimento per chi desidera immergersi appieno nelle atmosfere e nei luoghi di una destinazione, soprattutto quando il viaggio presenta l’incontro con una moltitudine di culture, ambienti e bellezze naturali tutte da scoprire.

Le assicurazioni viaggi Holins propongono la soluzione ideale per tutti i viaggiatori, per chi viaggia da solo o per lavoro come per tutti coloro che si spostano con l’intera famiglia. Viaggiare nei posti più belli del mondo lasciando a casa qualsiasi preoccupazione è il miglior biglietto di partenza che Holins può fornire.

Africa, Australia, Europa, Sud America, Stati Uniti e Asia: viaggiare nei posti più belli del mondo lasciando a casa qualsiasi preoccupazione è il miglior biglietto di partenza che Holins può fornire.

Come sospendere o riattivare una polizza assicurativa

Come sospendere o riattivare una polizza assicurativa - 5.0 out of 5 based on 1 vote
Valutazione attuale:  / 1

sospensione e riattivazione polizza assicurativa

Assicurazione moto: come sospendere e riattivare la vostra polizza
Il risparmio passa dalla conoscenza degli strumenti assicurativi a nostra disposizione

Siamo già a luglio ma, a causa del meteo instabile, la bella stagione si fa attendere in molte zone d’Italia, soprattutto al Nord. Questo sta condizionando pesantemente gli appassionati delle due ruote, costretti a tenere il proprio veicolo parcheggiato in garage e a pagare una polizza di cui non usufruiscono. Una polizza moto online sospendibile potrebbe essere la soluzione per risparmiare sull’assicurazione se non si sta realmente utilizzando il mezzo.

Infatti, al contrario del bollo che è una tassa di possesso e va pagata indipendentemente  dall’utilizzo di un veicolo, l’assicurazione può essere sospesa per il periodo di tempo in cui non si utilizza la propria moto o la propria auto per poi riattivarla al bisogno, seguendo la stagionalità o determinati periodi dell’anno in cui si preferisce non guidare.

I vantaggi? Flessibilità e un notevole risparmio: con questa prassi l’assicurato paga la polizza solo nei mesi di effettivo utilizzo del proprio mezzo evitando, come nel caso del motociclista, la copertura se la moto non è utilizzata e parcheggiata in box. La data di scadenza della polizza verrà dunque prorogata del numero di mesi pari a quelli in cui il veicolo è stato fermo.

Sono sempre più diffuse sul mercato assicurativo italiano le compagnie che offrono l’opportunità di sospendere e riattivare la polizza. Una pratica davvero utile per tutti i mezzi di trasporto che prevedono un uso prettamente stagionale, non solo quindi per le moto, ma anche per i camper o le automobili più spaziose che si usano solo per andare in vacanza, ma non durante l’anno in città perché consumano più della citycar o perché magari preferisce utilizzare il car sharing.

La procedura di riattivazione è, di norma, molto semplice, ma varia da una compagnia all’altra: alcune consentono di riattivare la polizza con una semplice telefonata ai propri operatori oppure online, attraverso la propria area riservata sul sito, per altre è ancora vigente la richiesta attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno.

Prima di sottoscrivere la vostra assicurazione sospendibile è importante quindi valutare nel dettaglio le condizioni contrattuali previste: in particolare, controllate quante volte nell'arco dell’anno potrete bloccare e ripristinare la polizza e se sono previsti dei costi di riattivazione. È fondamentale ricordare che la circolazione stradale su un’auto, una moto o un camper con la copertura assicurativa non riattivata ha lo stesso peso della guida senza polizza in termini di sanzioni e responsabilità civile.

Altro elemento a cui prestare attenzione è la condizione fissata dalla compagnia assicurativa nel caso in cui alla RC sospendibile sia associata una copertura furto-incendio. Spesso, infatti, si è coperti solo nel caso in cui durante in periodo di sospensione della RC l’auto venga custodita al chiuso, altrimenti in caso di furto o incendio non si ha diritto al rimborso.

Nasce il nuovo portale dell'IVASS Educazioneassicurativa.it

Valutazione attuale:  / 0

edicazioneassicurativaL’IVASS ha pubblicato il nuovo portale interamente dedicato alla promozione della cultura assicurativa attraverso il quale intende rivolgersi ai cittadini fornendo loro strumenti informativi semplici e chiari sulle principali tematiche del settore assicurativo ed utili al fine di effettuare scelte consapevoli e migliorare il proprio benessere e la propria sicurezza.

Il portale è http://www.educazioneassicurativa.it ed offre diversi servizi studiati per diverse tipologie di utenti:
La Guida multimediale che attraverso l’unione di testo, immagini e voce, offre nozioni di base sulle assicurazioni. Tale guida è particolarmente utile per chiunque voglia acquisire conoscenze sul funzionamento del settore.
Le Guide pratiche (vita, r.c. auto, malattia, come presentare reclamo IVASS ) che illustrano, attraverso un linguaggio a-tecnico, i prodotti assicurativi più diffusi. Tali guide sono destinate ad un pubblico già in possesso di conoscenze di base del settore;

Il Quaderno didattico “L’assicurazione r.c. auto”, una sorta di guida destinata ai più giovani, ( Studenti delle scuole secondarie di secondo grado ), per fornire nozioni sugli obblighi assicurativi e insegnargli a scegliere con consapevolezza i prodotti assicurativi più adatti alla proprie esigenze che potranno incontrare nel proprio futuro.

il Glossario IVASS che espone a tutti il significato dei termini più utilizzati nei contratti assicurativi.

Il progetto è parte integrante di un programma più ampio OCSE (Convenzione sull'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economici ) che, attraverso raccomandazioni a Governi e Autorità, intende promuovere e diffondere la cultura finanziaria nei 34 Paesi aderenti.
In Italia l’IVASS ha firmato un Protocollo d’intesa con Banca d’Italia, CONSOB, COVIP e AGCM per l’attuazione del programma nel nostro Paese.

Chiunque abbia suggerimenti o miglioramenti sul portale può inviare le proprie idee a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Falco 193: Stop alle polizze assicurative o revisioni scadute

Falco 193: Stop alle polizze assicurative o revisioni scadute - 5.0 out of 5 based on 2 votes
Valutazione attuale:  / 2

falco193 2L’articolo 193 del codice della strada cita:

“ I veicoli a motore senza guida di rotaie, compresi i filoveicoli e i rimorchi, non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi.

Chiunque circola senza la copertura dell'assicurazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287. “

Ad oggi si contano circa 4 milioni di veicoli in circolazione sulle nostre strade senza una copertura assicurativa e i numeri sono destinati a salire. Una questione che, oltre ad andare contro ogni legge, risulta lesiva e non produttiva per tutti: basti pensare alla moltitudine di incidenti che ad oggi si consumano sulle nostre strade e che non permettono alle vittime di ricevere i giusti risarcimenti.

Da lunedi 16 giugno non sarà più così: tre giovani ragazzi residenti nel comune di Casalpusterlengo (Lodi) hanno ideato un sistema atto a identificare ogni automobile in circolazione sul territorio italiano senza una copertura assicurativa obbligatoria per legge, con una polizza assicurativa scaduta o perfino senza la revisione.

Il nuovissimo dispositivo si chiama Falco 193, come il codice della strada che ne regolamenta la parte assicurativa ed è una comunissima telecamera impiegata per gli autovelox, ma con la peculiarità di riuscire ad identificare le targhe dei veicoli in circolazione ed inviarle come flusso di dati ad un apposito server alloggiato sul veicolo. Il server è dotato di un software che, interfacciandosi con il database nazionale dell’ANIA, consente di scoprire in soli 5 secondi se i veicoli in questione circolino con una polizza assicurativa scaduta, se ne siano totalmente sprovvisti, o se stiano circolando con la revisione scaduta.

Affinchè il sistema risulti funzionale però si necessiterà della presenza di due pattuglie di agenti delle forze dell'ordine con le seguenti funzioni:

  • La prima pattuglia controllerà i dati per verificare potenziali errori legati all’identificazione del veicolo;
  • La seconda pattuglia invece riceverà i dati elaborati con i risultati e provvederà quindi a fermare i veicoli provvisti di polizza assicurativa scaduta o sprovvisti di polizza assicurativa.

Falco 193 è già stato testato sulle nostre strade e i riscontri sono assolutamente positivi: oltre il 90% della auto scartate perché in regola e rivolgendo quindi la sua attenzione solo a veicolo passibili di sanzione.

Da lunedi 16 giugno Avellino sarà la prima città ad essere sottoposta a scansione dalla polizia municipale. Vi terremo aggiornati sugli eventuali sviluppi.

Approfondimenti: Articolo 193 del codice della strada

Contrassegno elettronico: controlli anche da semafori, ZTL e tutor

Valutazione attuale:  / 0

contrassegno elettronico assicurativoCon la Circolare n. 62/2013, l'Agenzia per l’Italia Digitale ha reso pubbliche le Linee guida per il contrassegno generato elettronicamente, redatte nell’osservanza dell’articolo 23-ter, comma 5 del Codice dell’Amministrazione Digitale.
La Circolare definisce le modalità tecniche relative alla generazione, all’apposizione e alla verifica del contrassegno riportato elettronicamente che può sostituire a tutti gli effetti di legge la firma autografa.

Prima di passare completamente al contrassegno elettronico però attraverseremo un periodo di transizione dove bisognerà tenere con se anche la documentazione cartacea. Il contrassegno elettronico sarà introdotto definitivamente tra 2 anni.

Questo dispositivo non è altro che una sequenza di bit codificata, valido a rappresentare un documento amministrativo informatico, attraverso il quale è possibile effettuare la verifica della corrispondenza della copia analogica al documento originale e soprattutto in grado di contrastare i casi di contraffazione.

Tale tecnologia è inoltre una valida risposta nei casi in cui il cittadino richieda a un’amministrazione un proprio certificato da utilizzare nei rapporti tra privati.
Ma facciamo un po’ di chiarezza ora tra la dematerializzazione del contrassegno assicurativo ed il contrassegno elettronico:
Il ministero delle Sviluppo economico ha precisato che l'abolizione del contrassegno dell'assicurazione Rc Auto non comporterà l'obbligo di installare un nuovo dispositivo a bordo.

Sostanzialmente con l'introduzione del contrassegno elettronico, sui veicoli non ci sarà più alcun tagliando o dispositivo. Le forze dell’ordine effettueranno controlli sulla validità delle polizze auto con apparecchiature speciali in grado di leggere la targa, che sarà poi trasmessa in tempo reale al l’archivio centrale della Polizia, alla Motorizzazione e all’Ania.

Inoltre, anche tutti gli apparecchi di rilevamento della velocità, sui semafori, le ZTL, ecc. saranno riomologati e resi idonei per le verifiche assicurative. Questo rivoluzionamento del sistema di controllo richiederà un cambio dell’articolo 201 del Codice della strada che regolamenta proprio i controlli automatici. Tutti i sistemi, dopo aver accertato che non stiamo commettendo alcuna infrazione, trasmetteranno la nostra targa all'archivio centrale, che farà i controlli sull’assicurazione.

In caso di copertura assicurativa assente, partirà un verbale per evasione dell'obbligo assicurativo di 841 euro e sequestro del veicolo,  riducibili a 210,25 se la copertura viene riattivata entro 30 giorni dalla scadenza.

Contrariamente all’idea di contrassegno elettronico, va precisato che quando fu proposta la dematerializzazione del contrassegno assicurativo, alcune aziende proposero l’adozione dei propri apparati come scatole nere e centraline elettroniche, capaci di memorizzare informazioni rilevanti ai fini di ulteriori controlli come ad esempio la data di revisione e quella di scadenza del bollo.

Alla fine ha prevalso… il buon senso.

AREA Aree monotematiche

Glossario Il glossario assicurativo di IAss

News

Attività dell'IVASS - ISVAP

Normative

IAss Lavoro

Consulenza

Contatti

Link Utili

Partner Assicurativo

Formazione - Info

Servizi per Intermediari

Sponsor IAss


Software per intermediari assicurativi

Mappa Lavoro

 

mappa-lavoro

 

Iscriviti alla Newsletter

ISCRIVITI per ricevere tutte le novità sui CORSI IVASS, INTERMEDIARI ASSICURATIVI, MEDIATORI CREDITIZI... E TANTO ALTRO

Segui i Feed di IAss